LE TERZE PARTI (PSD2 & FinTech)

LA RAPPRESENTAZIONE DELLE TERZE PARTI
I NUOVI SOGGETTI
( LE TERZE PARTI)
LA FAMIGLIA
( DELLE TERZE PARTI)

I NUOVI SOGGETTI ( LE TERZE PARTI)

I nuovi soggetti sono individuati dalla stessa PSD2 negli “Istituti di pagamento” quando assumono il ruolo di Terze Parti ed esplicano la funzione di:

A. PISP (Payment Initiation Service Providers) - Prestatori di inizializzazioni di servizi che erogano i servizi di ordine di pagamento; e/o di

B. AISP (Account Information Service Providers) – Prestatori di servizi su informazioni conti.

C. CISP (Card Issuing Service Provider) prestatori che possono emettere carte di debito legate a conti accesi presso altri intermediari con la possibilità di interrogarne i conti per eseguire preventivamente il controllo fondi.

 

LA 'FAMIGLIA' ( DELLE TERZE PARTI)

Le Terze Parti vanno a far parte di una famiglia “allargata” intesa come soggetti che assumono il ruolo di Prestatori di Servizi di Pagamento che possono erogare anche altri servizi di pagamento ovvero svolgere altre attività, finanziarie o meno, ancorché contestuali. La famiglia è così composta:

1. AISP-Terza Parte - Istituto di pagamento che svolge esclusivamente il servizio di informazione sui conti (AIS) per cui si iscrive in una sezione speciale dell’albo degli Istituti di pagamento;

2. IP-Terza Parte: l’Istituto di Pagamento eroga servizi di PIS e AIS;

3. IMEL-Terza Parte: Istituto di Moneta Elettronica che eroga servizi di terze parti (PIS e AIS) in quanto IMEL che per sua natura può erogare tutti i servizi di pagamento e in aggiunta può emettere la (vera, ndr) moneta elettronica con lo strumento delle carte prepagate o conti prepagati;

4. IBRIDO FINANZIARIO-Terza Parte: Intermediario finanziario 106 TUB che integra l’attività caratteristica di concessione di finanziamento con erogazioni di servizi di pagamento caratteristici delle Terze Parti;

5. IBRIDO PURO-Terza Parte: Società commerciali – Società di produzioneSocietà di servizi, che integrano la funzione di terza parte con la costituzione di un patrimonio destinato.

Si evidenzia che relativamente all’Ibrido Puro-Terza Parte di cui al punto 5, il TUB prevede che gli Istituti di pagamento che svolgono anche attività imprenditoriali diverse dalla prestazione dei servizi di pagamento costituiscano per la prestazione dei servizi di pagamento un patrimonio destinato, per cui una società che ha il core business nelle attività commerciali, di produzione e o di servizi, ricoprirà la funzione di società gemmante con un patrimonio destinato che potrà erogare entrambi i servizi destinati alle terze parti.

 

 

© 2021 www.fintech-psd2.eu - All Rights Reserved | Privacy | Disclaimer | Codice Etico| Struttura della DLVA-FIDES Consulting SRL |
 
assistenza@fintech-psd2.eu 06.86357324